Multimedia

Reg. Urbanistico

Piano Protezione Civile

Bandi di gara

utenti attualmente online

Difensore civico

Il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadino è tradizionalmente un rapporto difficile e spesso sbilanciato, caratterizzato cioè dalla presenza di due soggetti in posizione non paritaria.
Nell'ambito di questo rapporto il cittadino viene frequentemente a trovarsi in posizione di inferiorità o di innegabile svantaggio.
La tutela di questa posizione non può essere sempre assicurata dalla magistratura, sia in considerazione dei tempi, spesso lunghi, della giustizia tradizionale, sia in relazione ai costi elevati, sia infine perché davanti al giudice non trovano soluzione istanze di giustizia che non attengono strettamente alla legittimità dei provvedimenti dell'amministrazione pubblica.
Scopo dell'attività del difensore civico è pertanto quello di assicurare la tutela del cittadino nei confronti dell'amministrazione in una sede pregiurisdizionale, ossia in un momento logicamente e temporalmente antecedente, e comunque indipendente, dall'eventuale instaurazione di una lite davanti all'autorità giudiziaria.
Le prerogative dell'attività svolta dal difensore civico sono costituite dall'assenza di formalità per l'accesso all'ufficio, dall'assoluta gratuità del servizio ed assenza di qualsivoglia onere a carico del cittadino e, nei casi in cui le singole situazioni lo consentano, dalla garanzia totale di anonimato.
Accanto a questi indubbi vantaggi, stanno però i poteri piuttosto limitati del difensore civico, la cui attività tende a promuovere un confronto preventivo con l'amministrazione sulle questioni sottoposte dai cittadini, avvalendosi essenzialmente degli strumenti della mediazione e della persuasione.